Flessibilità sì ma anche tanti compiti a casa

Dal vertice di Ypres e di Briuxelles una vittoria per il premier: chi fa le riforme ha diritto a una maggiore elasticità nel patto di stabilità.


La montagna del vertice di Ypres e poi di Bruxelles ha partorito un topolino dalla coda flessibile. Meglio di niente. L’hanno affermato autorevoli commentatori, come Romano Prodi. Lo dicono i documenti ufficiali, che in Europa sono gli unici che contano. In soldoni, come ha ricordato il premier Matteo Renzi, l’Italia se farà le riforme potrà contare su maggiori risorse da spendere. Si tratta però di soldi nostri, dall’Unione non verrà nessun contributo. Leggi l’articolo